Il Parco Nazionale della Sila tra i parchi italiani più premiati d’Europa per turismo sostenibile

Il Parco Nazionale della Sila ha ricevuto il premio per il rinnovo della Carta Europea del Turismo Sostenibile (CETS). Un progetto fondamentale per lo sviluppo del nostro territorio.

La Carta Europea per il Turismo Sostenibile nelle Aree Protette, supporta Parchi e Regioni per diventare Destinazioni sostenibili, basate su 5 principi: dare priorità alla conservazione, contribuire allo sviluppo sostenibile, coinvolgere tutti i soggetti interessati, pianificazione efficace del turismo sostenibile, perseguire il miglioramento continuo.

Sono nove le Aree Protette italiane premiate in Europa, cinque quelle spagnole, tre francesi, una tedesca e una della Gran Bretagna.

Per l’Italia ottengono per la prima volta la CETS il Parco Regionale Alpi Apuane e l’Area Marina Protetta di Porto Cesareo; viene rinnovata ai Parchi Regionali Veglia -Devero – Ossola; il Parco Nazionale Val Grande; il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise; il Parco Regionale Colli Euganei; il Parco Regionale delle Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo; il Parco Naturale Adamello Brenta e, appunto, il Parco Nazionale della Sila.

La CETS è una procedura complessa, un processo di partecipazione in cui gli operatori che agiscono nella Area protetta sono parte attiva sui temi del turismo sostenibile.

La CETS prevede l’elaborazione di strategie e piani d’azione particolareggiati per il territorio con l’obiettivo è produrre benifici per le comunità, per l’ambiente e per lo sviluppo delle comunità.
Il Turismo Sostenibile nelle aree protette fornisce un’ esperienza significativa di qualità e di salvaguardia nelle aree protette e dei valori naturali e culturali del territorio stesso, sostenendo l’economia e la qualità della vita locale ed è economicamente realizzabile.

Un importante riconoscimento, quello del CETS, che attesta il processo partecipativo di collaborazione del Parco Nazionale della Sila (e degli altri parchi italiani) con tour operators ed operatori turistici nazionali ed esteri, sempre mirando alla crescita del turismo sostenibile in Calabria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *